Chat with us, powered by LiveChat

Fatturazione Elettronica al via

Fatturazione Elettronica al via

La fatturazione elettronica tra privati è ai blocchi di partenza, per il prossimo anno sono già state stimate circa 3 miliardi di fatture elettroniche.

 

Dal 1° gennaio 2019 oltre 2,8 milioni di imprese saranno tenute ad emettere fatture esclusivamente in formato XML per le transazioni nazionali. Gli esclusi dall’adempimento saranno circa 2,2 milioni, fra cui medici, farmacisti, società sportive dilettantistiche e Partite IVA col regime dei minimi o forfettario.

 

Gli operatori economici che dovranno affrontare l’obbligo della fatturazione elettronica tra pochi giorni possono però tirare un sospiro di sollievo. Almeno per le fatture di fine 2018, l’Agenzia delle Entrate ha confermato che potranno essere emesse in forma non elettronica.

 

L’obbligo del nuovo formato elettronico per le fatture B2B – B2C riguarderà quindi tutte le fatture riportanti data documento a partire dal 1° gennaio 2019.

 

Ecco la risposta fornita su questo tema direttamente dell’Agenzia delle Entrate:

 

Come vanno trattate le fatture di acquisto datate 2018 ma ricevute nel 2019, non in formato elettronico, ma cartacee oppure via e-mail?

 

“L’obbligo di fatturazione elettronica scatta, in base all’art. 1, comma 916, della legge di Bilancio 2018 (legge 27 dicembre 2017 n. 205), per le fatture emesse a partire dal 1° gennaio 2019. Pertanto, il momento da cui decorre l’obbligo è legato all’effettiva emissione della fattura. Nel caso rappresentato, se la fattura è stata emessa e trasmessa nel 2018 (la data è sicuramente un elemento qualificante) in modalità cartacea ed è stata ricevuta dal cessionario/committente nel 2019, la stessa non sarà soggetta all’obbligo della fatturazione elettronica. Ovviamente, se il contribuente dovesse emettere una nota di variazione nel 2019 di una fattura ricevuta nel 2018, la nota di variazione dovrà essere emessa in via elettronica”.

 

In pratica, se la fattura riporta una data dell’anno 2018, la fattura potrà non essere elettronica; invece se la fattura o nota di variazione riporta una data dell’anno 2019, la fattura dovrà essere elettronica nel formato xml.

 

Per ulteriori approfondimenti aspettiamo l’arrivo del nuovo anno e dell’entrata in vigore effettiva, intanto cogliamo l’occasione per farvi i nostri migliori auguri per un sereno e felice 2019!